Durisch + Nolli


  • 092
  • Casa Minima
  • Cadro
  • 2006 - 2008

CH-6965 Cadro

Committente: Privato
Architetti: Pia Durisch, Aldo Nolli, Alberto Figuccio e Nicolas Polli
Ingegnere Civile: Grignoli Muttoni Partners SA, Lugano
Direzione Lavori: Rolando Spadea, Lugano

 
Casa Minima, Cadro. Un prototipo.
Casa Minima a Cadro è sotto tutti gli aspetti una casa minima. Un prototipo.
È costruita su un mappale di 230mq in un quartiere di villette anonime e piccolo borghesi di Cadro, al limite dell’agglomerazione urbana della città di Lugano.
La casa corrisponde strettamente alle esigenze abitative minime di due persone (135 mq di superficie utile), che necessitano entrambe di un proprio spazio di lavoro.
La sfida è stata quella di sviluppare la casa dall’interno verso l’esterno, di ritagliarla dal contesto, in modo da garantire un alta qualità abitativa nonostante la mediocrità del contesto.
Dal corpo della casa viene infatti ritagliato uno spazio esterno privato, intimo, la cui delimitazione esclude il contesto immediato, per fare spaziare la vista dei sui abitanti verso la lontananza, verso l’orizzonte.
Questa dualità tra spazi interni ed esterni intimi e introversi che, che si alternano in un flusso continuo (i serramenti scorrevoli scompaiono completamente all’interno delle pareti, se sono aperte, contribuendo a questa equivalenza tra esterno e interno) e una vista che spazia verso l’orizzonte escludendo il contesto immediato, costituisce la caratteristica essenziale di questa casa.
È costruita, senza rinunciare alle elevate esigenze qualitative dei committenti, con costi minimi.